Skip to content

La pratica dell’arte costeggia l’abisso del reale

Image by kerttu from Pixabay

“Non è stesso a scrivere che la radice ultima dell’ars poetica è quella di sopportare la ripugnanza verso l’assenza di senso della vita?” La pratica dell’ costeggia l’abisso del reale, è una rotazione attorno all’impossibile, al mistero assoluto della vita e della morte.

Massimo Recalcati, Il mistero delle cose, Feltrinelli 2016

Diario Visivo © 2021 vietata la copia